lunedì 21 settembre 2015

Statua della Libertà - Wall Street - Memoriale Torri Gemelle

Forse a mente fredda, la Statua della Libertà, sarebbe stato meglio vederla senza scendere dal traghetto. E' vero che è il simbolo di New York, ma è un monumento alquanto normale. Carino il parco intorno. Logicamente la solita fila ai controlli per poter prendere il battello, non si sfugge a questo. La giornata è bella, c'e' un bel sole e alla fine ci prendiamo una bella limonata.
C'è una discreta fila anche per risalire a bordo e poi dirigersi verso Wall Street.
Tutti i punti più conosciuti sono vicini uno all'altro. Forse questa  è la parte strategicamente ed economicamente più importante di New York e di tutti gli States.  Il Toro è in bella mostra, tutti cercano di toccarlo e fare la foto che potrebbe cambiare la propria vita. Ma questo qui sotto è il punto cruciale di tutto, la Federal Reserve
Siamo quasi arrivati vicino al memoriale dedicato alle Torri Gemelle. La piazza si apre davanti a noi e vediamo subito una grande "vasca". E' una delle due che sorgono dove si trovavano le due torri prima dell'attentato. All'interno sono scritti i nomi di coloro che sono morti. Il rumore dell'acqua rende l'atmosfera un po surreale.
Ci mettiamo in fila per entrare dentro al Memoriale. Soliti controlli, come da copione.L'interno è immenso. Per girarlo tutto ci vogliono non meno di due ore. Vedere le fondamenta, il motore di uno degli ascensori, il mezzo dei vigli del fuoco ridotto ad un ammasso di rottami. Tutto rende ancora più toccante il luogo. Ascoltare le voci registrate di coloro che salutavano i loro cari sapendo di stare per morire o vedere i video di coloro che si lanciavano nel vuoto, ti lasciano una sensazione di amaro dentro. Una intera sala è dedicata alle foto dei morti e alla lettura dei loro nomi.


Diciamo che in tutto questo c'è qualcosa che stona. Si sa che il business è roba da americani, loro sono dei veri maestri in questo. Ingresso 25 dollari e non è poco, anzi. L'audioguida non è compresa, sono altri 7 dollari. Poi chiedono anche una offerta per il mantenimento del Memoriale. E per finire lo shop. Una cosa in particolare mi ha colpito, la cravatta con le Torri Gemelle, venduta a 50 dollari.
No, questo  è veramente troppo.