mercoledì 7 ottobre 2015

San Francisco - Le sette sorelle - Golden Gate Park - Golden Gate Bridge - Chinatown -

San Francisco è bella, oggi è Ferragosto. La nostra colazione la consumiamo da Starbucks, ottimo per i ragazzi in quanto il wifi è gratuito. Inizia la nostra avventura, la nostra prima tappa sono le Sette Sorelle, case in legno di epoca vittoriana, tutte colorate e una diversa dall'altra. Per arrivare si inizia a salire e allora mi riviene in mente il telefilm " Per le strade di San Francisco".
La giornata è calda ma il panorama è stupendo. I colori di queste case mi ricordano quelle di Edimburgo

Passiamo davanti all'università e ci apprestiamo a raggiungere il Golden Gate Park,  il polmone verde all'interno della città. E' probabilmente un modo di vivere la città che negli States è normale. E' paragonabile come grandezza a Central park. Si vedono tante famiglie nel parco. Al suo interno si trova il Conservatorio dei Fiori, in pratica un enorme giardino botanico con  moltissimi esemplari di fiori.
Il giardino del te giapponese, Japanese Tea Garden, noi lo abbiamo visto da  fuori, perchè gli americani sono grandi nel marketing, ma otto dollari a testa per visitare il giardino, ci sembrava un pò esagerato.
E' veramente grande e il sole picchia in maniera assurda. Finalmente decidiamo di mangiare qualcosa, anche per riprendere un pò di fiato dopo una mattinata intensa.
Prendiamo l'autobus per circa 13 fermate. E' una piccola oasi, in quanto la temperatura è veramente alta e dentro con il climatizzatore si sta alla grande. Arriviamo in zona Golden Gate Brigde, dove decidiamo di affittare le biciclette. Qui succede una cosa spiacevole di cui ce ne accorgeremo meglio nei giorni successivi. In pratica coloro che ci hanno affittato le bici, hanno bloccato ben 600 dollari sulla carta di credito per piu di 7 giorni. Nonostante avessimo restituito le stesse in ottime condizioni e il pagamento fosse avvenuto solo dopo la restituzione delle stesse. Per cui direi di evitare questo noleggiatore, dopotutto ce ne sono parecchi in zona Blazing Saddles Bike rentals and Tour. e qui inizia una delle più belle avventure di questo viaggio, percorrere il  Golden Gate Bridge in bicicletta. Ma questo sarà approfondito in un post speciale. Il parco è grande, la pista ciclabile tenuta bene e rispettata dai più, nonostante ci fosse un concerto per giovani, dove l'alcool scorreva a fiumi.

Pedalando in lontananza si vede Alcatraz, la più bella visita guidata di questa vacanza. E anche per Alcatraz ci sarà post esclusivo
E' quasi buio quando riconsegnamo le biciclette. Ci avviciniamo al fatidico Pier 39, luogo pieno di gente, sembra di essere a Rimini. Tutti i negozi sono in mano ai cinesi, ma stasera mangeremo il più buon Cioppino della vacanza. Il ristorante è diviso in due parti, sotto c'è la panetteria e tavoli tipo fast food, al piano superiore troviamo il ristorante con un museo dedicato alla famiglia che detiene la proprietà del locale, cioè la famiglia Boudin. Il locale Bistrò Boudin, è uno di quei posti a cui non puoi mancare se vai a San Francisco. Ma cosa è il Cioppino? Una zuppa di pesce, con all'interno un granchio buonissimo contornato da una quantità esagerata di pescato. Fenomenale.
Prendiamo l'autobus per rientrare al nostro albergo. Mi è rimasto impresso il perfetto funzionamento delle pedane per i disabili, in quanto due persone sono salite quella sera sul mezzo. Scendiamo proprio dietro all'Omni Hotel, cioè nel pieno della Chinatown di San Francisco. Qui si registra la più grande comunità cinese degli Stati Uniti e non solo. Ci sono solamente negozi in mano a loro e anche le entrate dei palazzi ricordano la Cina.
Giornata stancante ma bellissima. Domani sveglia molto presto, la visita a San Francisco continua.