venerdì 18 settembre 2015

Ristorante " L'Unico"- Via Mantova 5/B - Roma

Bella serata di settembre, non c'è il caldo torrido e asfissiante che caratterizza questa estate. La serata si presta a un'avventura culinaria di tutto rilievo. Certo bisogna trovare il luogo adatto, un luogo che non ci abbia mai ospitato e che, al termine, ci faccia dire " Qui ci torniamo volentieri". Cominciamo con le nostre ricerche e alla fine ci colpisce, non per un motivo preciso, questo locale. Non è proprio vicino la nostra zona, ma il gioco vale la candela. Metro A da Battistini, poi metro B e piccola passeggiata per arrivare alla destinazione, cioè Via Mantova 5. Il cameriere, molto gentile, sempre presente ma non invadente, ci fa scegliere dove accomodarci e noi scegliamo il dehor. Il vento fresco di Roma, già ci dice che la serata è quella giusta. Arriva il menù e le scelte cadono su vela di carasau su mousse di baccalà mantecato e salsa di gamberi e su orata marinata al the nero cinese affumicato con burrata pugliese e pesca grigliata. Nel frattempo viene scelto il vino, un vermentino sardo della cantina Piero Mancini, gia degustato in Sardegna.Il bagno è pulito e molto curato. Ma prima degli antipasti, ci viene servito un  prosecco, accompagnato da un cannolo di pane croccante con all'interno ricotta alle erbe. Arrivano gli antipasti, sono sublimi. Il baccalà ha un sapore delicato, non è forte e si amalgama molto bene con la salsa di gamberi, più forte. Sull'orata con la burrata avevo qualche dubbio. Subito dissolto al primo assaggio. E la pesca grigliata ne esce alla grande.
Le quantità sono quelle giuste, non sono da gourmet. Nel frattempo optiamo per un primo piatto. Fregola risottata agli agrumi e caglio di burrata e vellutata di fagiolo borlotto con calamari e cozze profumati al timo. Scegliere quale dei due sia stato il migliore è stata un'impresa, alla fine la fregola ha vinto di un pelo. Ma parliamo proprio di piccole cose.
Venendo qui solo una cosa avevamo deciso di prendere fin dall'inizio, aiutati anche da qualche commento letto in rete, cioè il tripudio ai 5 cioccolati in salsa inglese e frutti di bosco. incantevole al palato. E ancora più incantevole con un calice di Bas Armagnac Tariquet Vsop.
Serata e cena incantevole, con una spesa che da luogo ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.
Si, sono riusciti a farci dire che ci ritorneremo.